Responsabilità sociale d’impresa


Codice etico

Felsineo S.p.A., così come altri importanti gruppi e società a livello nazionale ed internazionale, si è dotato di un Codice Etico che definisce l’insieme dei valori che Felsineo S.p.A. riconosce, accetta e condivide, a tutti i livelli, nello svolgimento dell’attività d’impresa.

I principi e le disposizioni del Codice Etico costituiscono specificazioni esemplificative degli obblighi generali di diligenza, correttezza e lealtà che qualificano l’adempimento delle prestazioni lavorative e il comportamento nell’ambiente di lavoro.

I principi e le disposizioni del Codice Etico sono vincolanti per gli amministratori, per tutte le persone legate da rapporti di lavoro subordinato con Felsineo S.p.A.

Il Codice Etico di Felsineo è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione di Felsineo S.p.A. Ogni eventuale variazione e/o integrazione dello stesso sarà approvata dai Consigli di Amministrazione e tempestivamente diffusa ai destinatari.

Scarica il codice etico > QUI

Modello 231/01

A seguito dell’entrata in vigore del D.Lgs 8 giugno 2001, n. 231, che ha introdotto per la prima volta nel nostro ordinamento un regime di “responsabilità amministrativa” a carico delle società, Felsineo, nel perseguimento della gestione delle attività aziendali sulla base dei valori di efficienza, correttezza e lealtà, in ogni processo del lavoro quotidiano – ha adeguato il proprio modello di organizzazione, gestione e controllo alle prescrizioni di tale nuova normativa.

Tale processo di adeguamento è stato effettuato tenendo conto dei dettami del D.Lgs. 231/01.
Il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/01 è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione di Felsineo S.p.A. in data 30 Aprile 2009

Scarica il modello di organizzazione gestione e controllo > QUI

Azienda Solidale

Progetto per l’inclusione di persone svantaggiate in contesti aziendali profit

Da vari anni Felsineo S.p.A. collabora con le Istituzioni (Provincia di Bologna, Azienda USL, …), e con associazioni e Cooperative (CSAPSA, OPIMM, altre …) la cui finalità è quella di facilitare l’inserimento lavorativo di soggetti che abbiano svantaggi, ritenuti in alcuni casi ostanti l’occupazione lavorativa in aziende diverse da quelle no profit.

La collaborazione con CSAPSA “Centro Studi Analisi di Psicologia e Sociologia Applicate” (il cui Presidente Dottor Leonardo Callegari è fonte di continua ispirazione sui temi in oggetto, e su quelli del contesto aziendale, e delle regole al suo interno), e AiLeS “Associazione di promozione della Inclusione Lavorativa e Sociale” ha portato in questo caso al tentativo di rendere “visibile” l’impegno dell’Azienda, che cerca di guardare anche l’anello debole della catena, colui il quale, in un momento di trazione, sarebbe il primo a lasciare, a rompersi.

Felsineo S.p.A. cerca di mantenere alta l’attenzione su questi argomenti, con le politiche sulla sicurezza, sulla salute, e mantenendo una proficua collaborazione proprio con i Soggetti che in ambito socioculturale prestano il loro impegno, cercando di colmare gli interstizi che inevitabilmente la legge lascia in capo alle famiglie, ai singoli soggetti sociali, fra cui anche le Aziende.

L’adesione al progetto Azienda solidale, non richiesta, e anche per questo davvero apprezzata, un incentivo a chi, per le aziende, ancora non ha pensato di prestare la propria opera anche in questa direzione, affinché domani siamo in tanti a lavorare nelle nostre aziende, anche con questa finalità. La diffusione di una cultura solidale è l’obiettivo finale, di un percorso che tenga conto delle risorse umane, risorse che non hanno tutte la medesima energia, forza, rappresentazione.